Banca di Abadar

A Korvosa, il credo di Abadar è il più influente.

La Banca di Abadar, presieduta dall’ Arcibanchiere Darb Tuttle è una delle organizzazioni più potenti della città, ed è più interessata al controllo sulle leggi che vengono promulgate e a mantenere la continuità degli scambi commerciali, più che agli atti di carità.

La grande Cripta di Abadar, una bella struttura in marmo bianco e fregi di bronzo è situata nel distretto Punta Nord, ha diverse funzioni:

Il piano terra, molto alto e con soffitti a volta, ospita alcuni piccoli altari e diverse stanze adibite al business bancario, dove numerosi accoliti di Abadar sono pronti a servire chiunque abbia fede nel loro dio e soprattutto capitali da investire, mentre chierici in armatura tengono sotto controllo l’area.

Al piano superiore sono situati il santuario e le camere dei pochi preti residenti, mentre la maggior parte di loro è incoraggiata ad alloggiare fuori dal tempio.

Infine, nei sotterranei, si trova il deposito della banca, ben protetto dalle guardie dell’istituto. Si dice che nel deposito sia collocata la zecca di Korvosa.

L’ Arcibanchiere Darb Tuttle e i chierici di Abadar lavorano in stretta collaborazione con i Magistrati del municipio, con gli Arbitri di Palazzo Longacre e con il Maresciallo della Guardia Korvosiana.

La chiesa di Abadar supporta frequentemente quelle di Sarenrae e di Pharasma, mentre spesso si scontra (anche se in maniera non violenta) con quella di Asmodeus, in quanto entrambi i credi condividono gli stessi interessi ma differiscono nei modi e nelle finalità ad essi correlati.

Banca di Abadar

Bless of the Crimson Thursday Omaster