Pharasma

Pharasma.jpg

Divinità Maggiore
Signora delle Tombe, Madre delle Anime
Allineamento: Neutrale
Competenze: Fato, Morte, Profezia, Rinascita
Adoratori: Levatrici, donne incinte, tombaroli

La Signora delle Tombe, Pharasma (pronunciato fah-RAZ-mah), è la dea che guida le anime recentemente dipartite da Golarion alla loro meta finale. Dopo la morte, le anime migrano nel cimitero di Pharasma nella Sfera Esterna, che si trova in cima ad una cuspide incredibilmente alta che trafigge il Piano Astrale. Pharasma non decide se la morte sia giusta o no; vede tutto con un’atteggiamento freddo ed indifferente, e decide su quale dei Piani Esterni un’anima trascorrerà l’eternità.

Pharasma è anche la dea della nascita e della profezia; dal momento in cui nasce una creatura, lei vede ciò che sarà il suo destino finale, ma il giudizio finale è pieno di riserve fino a che l’anima si trova finalmente dinnanzi a lei. Come la dea della morte della rinascita, lei odia i non-morti e li considera una perversione. Quest’ultimo fatto porta Pharasma a concedere poteri modificati attraverso il dominio della Morte e il sottodominio dell’Anima quando sono concessi ai suoi seguaci. Gli incantesimi che sono concessi ai suoi seguaci non hanno la possibilità di beneficiare o creare i non-morti; questo non è il caso delle altre divinità che concedono ai loro seguaci l’accesso a questo dominio e sottodominio.

Storia

Pharasma è annoverata come una delle divinità originali che si sono opposti a Rovagug. Qualche tempo dopo, la fuga di Urgathoa dal Cimitero e il ritorno al Piano Materiale, ha portato non-morti e malattie nel mondo.

Pharasma era una parte, anche se minore, del pantheon Thassiloniano agendo come la dea della morte.

La morte di Aroden, il primo ad ascendere tra gli dèi, alla fine dell’Era dell’Intronizzazione, 100 anni fa, era estremamente inaspettato. La sua morte non era stata profetizzata ed, una volta morto, la maggior parte delle altre profezie del mondo cominciarono ad andare male. Molti dei sacerdoti di Pharasma hanno perso la loro fede o sono impazziti com risultato, ma quelli che rimasero, stanno scoprendo che presa di Pharasma sulla profezia è divenuta meno importante, mentre il suo dominio sulla morte, la nascita e il fato sono sempre più forti. E’ un momento di cambiamento per Pharasma e la sua fede. Alcune leggende dicono che Pharasma conosceva che la morte di Aroden si avvicinasse, ma ha scelto d non dire niente ai suoi seguaci per motivi sconosciuti.

Relazioni

Pharasma rimane neutrale in quasi tutte gli aspetti verso le altre divinità. Iomedae ha ancora un leggero rancore nei suoi confronti per non aver rivelato la morte imminente di Aroden. Urgathoa e i suoi seguaci sono sempre più vicini ad essere considerati dei nemici.

Aspetto ed emissari

Pharasma è spesso raffigurata come una femmina umanoide con la pelle cinerea e gli occhi bianchi. Indossa una tunica scura con cappuccio come vestito e possiede una clessidra piena di sabbia rossa.

Servitori

Pharasma impiega una serie di insoliti esseri immortali come servi. L’araldo di Phaarsma è conosciuto come il Sovrintendente della Matassa, una coppia legata di esseri simili a ghaele. uno dei due brilla di bianco e blu, mentre l’altro ha bagliori d’un arancione brillante ed ebano.

Pharasma

Bless of the Crimson Thursday Omaster