Luoghi di Korvosa

Korvosa_panorama.jpg

Qui sopra, una veduta di Korvosa, guardando da est verso la Baia del Conquistatore, con i maggiori punti di riferimento facilmente individuabili.

Nel cuore della città, costruito sopra la grande piramide, è Castel Korvosa. La collina cittadina è sulla sua destra con l’Accademia sulla sommità. Per uno scherzo della prospettiva, sembra che la collina cittadina sia più elevata rispetto a Castel Korvosa, mentre è vero il contrario.

Sull’estrema destra, si può vedere Korvosa Vecchia, sull’Isola Endrin separata dal resto della città dal fiume Jaggare che si divide in due prima della foce. Sul lato sinistro, invece, appena dopo il ponte che collega la Spiaggia Orientale al distretto interno, è costruita Cittadella Volshyenek, il quartier generale della Guardia Korvosiana.

Più a sud, alla sinistra del Muro di Pilastri, è il Distretto Grigio, dove i morti di Korvosa vengono seppelliti per il loro sonno eterno. Ad ovest del distretto grigio, prospicente alla baia, è possibile vedere le tenute nobili della Spiagga Meridionale, il più ricco distretto cittadino.

Castel Korvosa
Il punto centrale della città, Castel Korvosa domina l’abitato dal distretto delle Alture. Edificato a più riprese sulla sommità della enorme piramide dal tetto piatto trovata dai conquistatori del Celiax tre secoli orsono, ospita la famiglia reale e quella del Siniscalco della città.

Distretti di Korvosa

MAPKorvosa.jpg

Spiaggia Orientale: L’unico distretto sulla riva opposta del fiume Jaggare. E’ connesso al resto della città dal Ponte Alto, ed ospita numerose famiglie nobili di Korvosa.

Le Alture: Situate sulla collina cittadina e con alle spalle le scogliere, le Alture sono il distretto dove risiedono le più potenti case nobili della città, monarchia inclusa, in quanto Castel Korvosa e l’enorme antica piramide sul quale è stato edificato, sono compresi nei suoi confini. Anche l’Accademia, una prestigiosa quanto esclusiva università è in questo distretto.

Distretto Grigio: serve come grande cimitero della città. Gli unici abitanti viventi di questo distretto sono i sacerdoti di Pharasma, che lavorano e risiedono nella Grande Cattedrale di Pharasma.

Distretto Interno: è quello al quale molti visitatori pensano quando parlano di Korvosa. Ubicato nel quadrante sudorientale della città, è casa di numerosi mercanti, artigiani e istituzioni finanziarie. I criminali che sono attirati dalla vivacità di questo distretto, vengono controllati attentamente in quanto in quest’area hanno sede sia il quartier generale della Guardia Korvosiana che quello della Compagnia Fosca.

Punta Nord: fu la prima parte della città che venne colonizzata, dopo che la città iniziò ad espandersi dal sito originario sull’Isola Endrin. Ci abitano numerose famiglie discendenti da quei primi colonizzatori, oltre a diverse infrastrutture urbane, come il municipio, i tribunali e la Banca di Abadar.

Korvosa Vecchia: come il nome implica, è il distretto più vecchio, nonchè il più povero e sovrappopolato della città. Comprende tutta l’isola di Endrin ed è dominata da Forte Korvosa (la prima fortificazione costruita tre secoli orsono) le cui mura includono oggi il palazzo della nobile casa Arkona, L’accademia militare Endrin e l’accademia di combattimento Orisini.

Spiaggia Meridionale: il distretto più nuovo della città, è situato di fianco al distretto Grigio. Non soffre del sovraffollamento degli altri settori e per questo ospita buona parte della nuova borghesia cittadina. E’ anche il luogo che ospita il Pantheon dei molti, la cattedrale ecumenica di Korvosa.

I Ciottoli: I tetti delle aree più popolose della città nascondono camminamenti, passaggi, passerelle di legno, dimore fatiscenti e negozi. Queste aree sono conosciute in città come I Ciottoli. In seguito al problema del sovraffollamento, questo distretto sui generis è casa dei cittadini più poveri e disagiati e inoltre rappresenta una via di circolazione rapida per chiunque voglia evitare di essere notato.

Le Tombe: un vero dedalo di sotterranei giace sotto Korvosa, e non si tratta solo di fognature, in quanto comprendono ampie rovine di civiltà che hanno preceduto quella attuale, come quella Shoanti, e diverse grotte naturali.

Luoghi di Korvosa

Bless of the Crimson Thursday Omaster